Le Cinque Terre sono un territorio unico, in cui l'incontro tra la bellezza della natura e la fatica dell'uomo hanno dato vita ad un paesaggio straordinario. A poca distanza, l'area naturale tra Camogli e Portofino - con in mezzo la splendida abbazia di San Fruttuoso - è una meta che non ci possiamo fare sfuggire.

Cammineremo lungo bellissimi sentieri a picco sul mare, attraversando una natura rigogliosa che a primavera esplode di profumi, scoprendo il fascino dei piccoli borghi marinari, passando per vigneti terrazzati, boschi di macchia mediterranea, bianche scogliere.

Trekking 4 gg

Da gio 25 a dom 28 aprile 2024

Liguria, Cinque Terre

Trekking di più giorni

Livello
Medio / Explore

Iscrizioni aperte

Le iscrizioni chiudono il 8 marzo 2024

  • Dislivello: 3.400 in 4 gg, max 1.000 al giorno

  • Sviluppo: 52 km in 4 gg, max 15 km al giorno

  • Difficoltà: Percorreremo sentieri escursionistici di difficoltà media, con alcuni passaggi più esposti ma senza difficoltà tecniche rilevanti. Si richiede abitudine a camminare diverse ore e un po’ di allenamento per sostenere più tappe. Il trekking avrà una base fissa per cui si potrà camminare con l’occorrente della sola escursione giornaliera.

  • Attrezzatura necessaria: Scarpe da trekking, Zaino, Abbigliamento da escursionismo (a questo link i consigli per Abbigliamento e Attrezzatura)

  • Pasti: colazioni nel trattamento B&B, pranzi al sacco, cena facoltativa presso stuttura

  • Viaggio: si organizzeranno auto e ritrovi per chi arriva dalle zone di Como e Milano.
    Gli orari di inizio e fine trekking saranno fissate per permettere di organizzarsi anche in treno.

  • Adesioni: entro venerdì 8 marzo

  • Inizio Trekking: giovedì 25 aprile 2024 ore 12.00 circa (da fissare in base ad arrivo di tutti i partecipanti)

  • Fine Trekking: domenica 28 aprile ore 17.00 circa

  • Alloggio: Trattamento B&B camere multiple in struttura a Bonassola

  • Partecipanti: 8 min, 16 max

  • Guida: Marco Servettini

  • Costo:  340 € totale : 160 € accompagnamento + 180 € trattamento B&B 3 gg (da riconoscere direttamente alla struttura)

  • Pagamento: Saldo 160 € alla conferma (entro il 8 marzo 2024)
    Modalità: Contanti, Bonifico, Satispay

  • Costi Extra: Viaggio, spostamenti, pasti ed eventuali ingressi a luoghi e musei sono a carico diretto dei partecipanti

  • Assicurazioni: RC della guida; Infortuni Clienti; Recupero di soccorso

Descrizione

Le Cinque Terre sono un patrimonio naturale e culturale conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, e durante l’estate lo si capisce perchè c’è il mondo a ripempire i vicoli dei suoi borghi e i sentieri dei percorsi che li collegano.

Con la primavera i colori e i profumi esplodono, le giornate si allungano e si riscaldano, abbastanza ma non troppo per rendere godibile camminare su e giù per sentieri e scalette, in queste ripide “montagne” al contrario, dove il dislivello si fa per scendere verso il mare, piuttosto che per salire verso alte vette.

L’avvio della stagione turistica renderà vivi e colorati anche i borghi, ma basterà muoversi sui sentieri per godere appieno della natura e del paesaggio di questi angoli di Liguria.

Faremo una traversata esclusiva, che parte da Levanto – base del nostro Trekking – e arriva fino alla punta opposta – Portovenere, per uscire dal territorio del Parco Nazionale delle Cinque Terre e completare la scoperta in quello del Parco Naturale di Portovenere.

Ma approfittando dello speciale “ponte” del 25 aprile  uniamo un’altra attraversata a dir poco stupenda: da Camogli costeggiamo le scogliere nel famoso percorso che porta all’abbazia di San Fruttuoso, e da qui continueremo per Portofino.

Inanellando così in quattro giorni alcune delle perle più belle e rinomate della costa ligure, con il passo lento e lo sguardo attento dei viandanti.

A CHI SI RIVOLGE: a buoni camminatori che amano scoprire nuovi luoghi.
Si richiede un buon livello di forma fisica e abitudine a camminare diverse ore su terreni di montagna, per più giorni. I percorsi proposti non presentano difficoltà tecniche e solo brevi tratti con esposizione. Affronteremo il percorso a ritmo lento, per godere il fascino dei luoghi che incontreremo, con la calma necessaria.

PROGRAMMA

1° giorno: da Levanto a Monterosso
Lunghezza: 10 km, Dislivello: 5o0 mt
Dopo il viaggio e l’accomodamento in hotel, ci concediamo una prima abbondante “mezza giornata” di escursione portandoci a Levanto. Dal porticciolo imbocchiamo il sentiero che sale sulle scogliere verso la panoramica Punta Mesco. Percorriamo da subito un gran bel sentiero, che prima ci fa apprezzare la vista sul golfo di Levanto e sull’orizzonte, e poi arrivati alla Punta ci apre la vista su tutte le Cinque Terre.
La discesa ci porta a Monterosso, il primo dei 5 famosi borghi da scoprire.
Per il rientro a Levanto, in pochi minuti di treno apprezziamo anche l’ottimo servizio ferroviario, che renderà inutile l’uso delle auto per tutto il trekking.

2° giorno: Da Riomaggiore a Portovenere, lungo il Sentiero dell’infinito
Lunghezza: 14 km, Dislivello: 900 mt
Ripartiamo in treno alla volta di Riomaggiore, il secondo borgo che andiamo a scoprire, per fare un percorso che collega le Cinque Terre con Porto Venere … direi il “sesto” borgo gioiello di questo territorio.
Lungo il “Sentiero dell’infinito”, uno dei percorsi più conosciuti e apprezzati della Liguria, attraverseremo prima le vigne terrazzate sopra Riomaggiore, poi la fitta macchia mediterranea sopra a piccoli borgi marinari come Monesteroli e Schiaretta, per poi affacciarci sul promontorio a ridosso di Portovenere, e attraversare le spettacolari scogliere dell’ultimo tratto.

Per il ritorno raggiungiamo in bus La Spezia e da li in treno a Bonassola.

3° giorno: Da Camogli a San Fruttuoso e Portofino
Lunghezza: 15 km, Dislivello: 1.000 mt
Ci stacchiamo dalle Cinque Terre e con il treno ci portiamo a Camogli, per andare a esplorare un altro stupendo angolo di costa.
Percorriamo il sentiero fronte mare, non banale ma percorribile con la giusta calma e attenzione: in cambio regala viste notevoli che ripagano ampiamente della fatica. La discesa a San Fruttuoso è veramente emozionante, un abbraccio di storia e di natura.
C’è però ancora una buona risalita per potarci in direzione di Portofino, ma l’avvicinamento finale ci fa gustare appieno la bellezza di questa perla.
Per il rientro prendiamo il bus per Santa Margherita Ligure e da qui in treno fino a Bonassola.

4° giorno: Da Monterosso a Manarola
Lunghezza: 15 km, Dislivello: 900 mt
Per l’ultimo giorno entriamo nel cuore delle Cinque Terre. Ci portiamo in treno a Monterosso, e da qui andiamo a scoprire i borghi centrali: Vernazza, Corniglia, Manarola. Su e giù per sentieri e lunghe scalinate che guadagnano e perdono quota superiamo vigneti e boschi, per andare a scoprrie ogni borgo dall’alto, avvicinarci fino ad entrare nei vicoli e caruggi a scoprire angoli e viste sul mare.
Da Manarola riprendiamo il treno per Bonassola, dove recuperiamo i bagagli per avviarci nel viaggio di rientro.

Condividi questa promozione